Sportello Unico Digitale - Città di Arona

Contributo nuovi residenti nel territorio comunale

Il contributo per i nuovi residenti nel territorio comunale è inteso a sostenere le giovani coppie e nel contempo ad incentivare il flusso migratorio e contrastare la diminuzione della popolazione del Comune favorendo coloro che acquistano casa o affittano una unità immobiliare e relativa pertinenza ai fini residenziali, e che la stessa diventi abitazione di residenza e dimora abituale.

Il contributo consiste nel riconoscimento di una somma pari alla TARI dovuta e versata per i primi tre anni, con decorrenza dalla domanda del contributo conseguente alla avvenuta occupazione e contestuale trasferimento della residenza anagrafica nel Comune successivamente al 1° ottobre 2018.

Il contributo in parola verrà riconosciuto, come detto, con decorrenza dalla data della presentazione della domanda, sempre che il possesso dei requisiti sia positivamente verificato dagli uffici comunali, a valere per il triennio a seguire.

Il venir meno della residenza nel Comune, della coppia o del genitore singolo con figli minori, comporta la decadenza del contributo o la restituzione in caso di successivo accertamento della perdita del requisito del mantenimento della residenza non segnalato per iscritto all’ufficio che ne ha disposto l’erogazione annuale.

Attività e modelli

Informazioni

SUANA – Modalità presentazione:
La richiesta, unitamente agli allegati richiesti, potrà essere trasmessa attraverso una delle seguenti modalità:

  • di persona presso lo sportello dell’Ufficio Protocollo sito in Via San Carlo n. 2, nei seguenti orari:
    • dal lunedì al venerdì dalle ore 08.30 alle ore 12.30;
    • martedì e giovedì dalle ore 08.30 alle ore 11.30 e dalle ore 17.00 alle ore 18.00;
    • per raccomandata da spedire al seguente indirizzo: Comune di Arona – Ufficio Protocollo – Via San Carlo n. 2 – 28041 Arona (NO);
    • per via telematica;
    • tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: protocollo@pec.comune.arona.no.it oppure tramite email all’indirizzo: anagrafe@comune.arona.no.it, osservando una delle seguenti condizioni:
    • che la richiesta sia sottoscritta con firma digitale;
    • che il richiedente sia identificato dal sistema informatico con l’uso della Carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la richiesta;
    • che la richiesta sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente;
    • che la copia della richiesta recante la firma autografa e la copia del documento d’identità del richiedente siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

      SUTRI – Modalità presentazione:
      La richiesta, unitamente agli allegati richiesti, potrà essere trasmessa attraverso una delle seguenti modalità:

      • di persona presso lo sportello dell’Ufficio Protocollo sito in Via San Carlo n. 2, nei seguenti orari:
        • dal lunedì al venerdì dalle ore 08.30 alle ore 12.30;
        • martedì e giovedì dalle ore 08.30 alle ore 11.30 e dalle ore 17.00 alle ore 18.00;
        • per raccomandata da spedire al seguente indirizzo: Comune di Arona – Ufficio Protocollo – Via San Carlo n. 2 – 28041 Arona (NO);
        • per via telematica;
        • tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: protocollo@pec.comune.arona.no.it oppure tramite email all’indirizzo: anagrafe@comune.arona.no.it, osservando una delle seguenti condizioni:
        • che la richiesta sia sottoscritta con firma digitale;
        • che il richiedente sia identificato dal sistema informatico con l’uso della Carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la richiesta;
        • che la richiesta sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente;
        • che la copia della richiesta recante la firma autografa e la copia del documento d’identità del richiedente siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice. 

Chi può presentare l’istanza

Possono presentare l’istanza:

  • coppie (sposate – iscritte nel registro delle unioni civili – conviventi ai sensi e per gli effetti della L. 20 maggio 2016 n. 76) in cui almeno uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni nell’anno della domanda di contributo;
  • nucleo familiare con un solo genitore di età inferiore ai 35 anni, compiuti o da compiere nell’anno di richiesta del contributo stesso, con uno o più figli minori.

In entrambi i casi il trasferimento di residenza nel Comune deve essere successivo al 1° ottobre 2018 per acquisto dell’abitazione o locazione con regolare contratto di almeno quattro anni.

A chi deve essere presentata

L’interessato deve farne richiesta all’Ufficio Protocollo.

Come deve essere presentata
L’istanza deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica attraverso questo portale.

I requisiti necessari ed essenziali per il riconoscimento del contributo sono i seguenti:

  • coppie (sposate – iscritte nel registro delle unioni civili – conviventi ai sensi e per gli effetti della L. 20 maggio 2016 n. 76 ) in cui almeno uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni nell’anno della domanda di contributo;
  • nucleo familiare con un solo genitore di età inferiore ai 35 anni, compiuti o da compiere nell’anno di richiesta del contributo stesso, con uno o più figli minori;
  • avvenuto trasferimento di residenza nel Comune successivamente al 1° ottobre 2018 per acquisto dell’abitazione o locazione con regolare contratto di almeno quattro anni.

Non sono previsti costi.

La liquidazione del contributo avverrà con bonifico intestato al richiedente del contributo (non è possibile effettuare accrediti in c/c terzi) sul codice IBAN indicato nella domanda.

Nel corso del procedimento l’interessato può prendere visione degli atti del procedimento e presentare memorie scritte e documenti. Nei confronti del provvedimento finale è possibile avvalersi delle tutele amministrative e giurisdizionali previste dall’ordinamento vigente.

Maggiori informazioni sugli strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale.

Nel caso l’utente sia autenticato è possibile consultare le informazioni dalla sezione La mia scrivania digitale – Istanze presentate e stato di avanzamento.

Ultima modifica: 20 Ottobre 2021 alle 13:33
torna all'inizio del contenuto