Sportello Unico Digitale - Città di Arona

Impianti teleradiocomunicazioni

Gli apparati per telecomunicazione sono sistemi che emettono verso l’esterno, attraverso un trasduttore, l’energia elettromagnetica generata e amplificata da un trasmettitore.

Esistono due tipologie di antenne:

  • antenne trasmittenti: che hanno la funzione di trasformare un segnale elettrico in energia elettromagnetica irradiata nello spazio libero;
    antenne riceventi: che hanno il compito di effettuare la conversione inversa.La trasmissione può essere di due tipi:
  • broadcasting: l’antenna deve diffondere il segnale su aree abbastanza vaste per raggiungere il maggior numero di utenti possibile;due esempi che sostanzialmente differiscono per potenze impiegate e per aree di territorio coperte sono:
    • i ripetitori radiotelevisivi: hanno spesso potenze superiori al kW e, a seconda della loro quota di installazione, coprono bacini di utenza che interessano anche più province;
    • gli impianti di telefonia cellulare: impiegano potenze di decine di Watt e di solito interessano aree dell’ordine del chilometro;direttiva: le antenne costituiscono un ponte radio, cioè un collegamento tra due punti in vista.I ponti radio vengono realizzati con antenne paraboliche che irradiano l’energia elettromagnetica in fasci molto stretti, sia orizzontalmente che verticalmente, e servono per collegare tra loro due antenne distanti senza ostacoli interposti, emettendo il segnale in una direzione precisa e con una frequenza elevata.Grazie al loro elevato guadagno inviano il segnale a grandi distanze impiegando potenze in molti casi inferiori al Watt.Spesso sono impianti di grandi dimensioni con un notevole impatto visivo, ciò nonostante grazie alla loro elevata direttività ed alle potenze impiegate, non presentano problemi di inquinamento elettromagnetico.

Attività e modelli

Informazioni

Chi può presentare l’istanza
Deve essere presentata dal legale rappresentante, in caso di società, o dal soggetto, persona fisica, titolare della ditta individuale, o da un delegato appositamente designato tramite procura.

A chi deve essere presentata
Allo sportello competente per il territorio in cui si svolge l’attività o è situato l’impianto oggetto dell’attività produttiva o di prestazione di servizi.

Come deve essere presentata
L’istanza deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica attraverso questo portale.

I costi per avviare l’istanza sono composti da:

  • marca da bollo di valore vigente (ove dovuto);
  • diritti SUAP (se richiesti);
  • diritti di istruttoria dei vari Enti coinvolti (se richiesti).Per informazioni riguardo la modalità di pagamento vedere sezione Pagamenti.

Nel corso del procedimento l’interessato può prendere visione degli atti del procedimento e presentare memorie scritte e documenti. Nei confronti del provvedimento finale è possibile avvalersi delle tutele amministrative e giurisdizionali previste dall’ordinamento vigente.

Maggiori informazioni sugli strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale.

Nel caso l’utente sia autenticato è possibile consultare le informazioni dalla sezione La mia
scrivania digitale – Istanze presentate e stato di avanzamento
.

Ultima modifica: 7 Dicembre 2021 alle 14:46
torna all'inizio del contenuto