Sportello Unico Digitale - Unione Collinare Vigne e Vini

Centri vacanza per minori Centri estivi (COVID - 19 estate 2020)

Il servizio di vacanza per minori si configura come una serie di attività, che si realizzano nel periodo estivo e/o in altri periodi di sospensione dell’attività scolastica, volte ad organizzare il tempo libero dei bambini/e e dei ragazzi/e; può essere svolto sia in immobili o su aree appositamente attrezzate, sia presso strutture ricettive regolarmente in attività e può essere diurno o con pernottamento, e con o senza preparazione e somministrazione di alimenti e bevande.

L’emergenza sanitaria che è venuta a crearsi a seguito della diffusione del virus Covid-19 ha imposto molteplici provvedimenti nazionali e regionali di protezione che, tra l’altro, avevano sospeso tutte le attività educative e scolastiche in presenza, compreso quindi i "Centri Estivi". Successivamente, con il D.P.C.M. 17 maggio 2020 sono state approvate le "Linee guida per la gestione in sicurezza di opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini e adolescenti nella fase 2 dell’emergenza COVID-19" a seguito della quale la Regione Piemonte, con la D.G.R. 29 maggio 2020 n. 26-1436 , ha approvato la nuova disciplina per la programmazione e gestione in sicurezza dell’attività dei Centri estivi diurni, e con la D.G.R. 19 giugno 2020 n. 6-1532 ha approvato la nuova disciplina per la programmazione e gestione in sicurezza dell’attività dei Centri estivi con pernottamento. Di conseguenza è stata sospesa per l’anno 2020 l’applicazione della D.G.R. 20 aprile 2018 n. 11-6760 .

L’avvio del servizio è subordinato alla presentazione, da parte del soggetto legale rappresentante dell’impresa/ente che conduce come titolare l’attività, di una Segnalazione Certificata Inizio Attività, da trasmettere al Comune in cui ha sede il servizio e all’ASL competente per territorio.

Modulistica

Informazioni

Chi può presentare l’istanza
Deve essere presentata dal legale rappresentante, in caso di società, o dal soggetto, persona fisica, titolare della ditta individuale, o da un delegato appositamente designato tramite procura.

A chi deve essere presentata
Allo sportello competente per il territorio in cui si svolge l’attività o è situato l’impianto oggetto dell’attività produttiva o di prestazione di servizi.

Come deve essere presentata
L’istanza deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica attraverso questo portale.

I costi per avviare l’istanza sono composti da:

diritti SUAP (se richiesti);
diritti di istruttoria dei vari Enti coinvolti (se richiesti).

Per informazioni riguardo la modalità di pagamento vedere sezione Pagamenti.

Nel corso del procedimento l’interessato può prendere visione degli atti del procedimento e presentare memorie scritte e documenti. Nei confronti del provvedimento finale è possibile avvalersi delle tutele amministrative e giurisdizionali previste dall’ordinamento vigente.

Nel caso l’utente sia autenticato è possibile consultare le informazioni dalla sezione La mia scrivania digitale – Istanze presentate e stato di avanzamento.

Ultima modifica: 7 Settembre 2021 alle 17:23
torna all'inizio del contenuto