Sportello Unico Digitale - Comune di Bormida

Palestra Centro fitness Centro pilates

Si considera "palestra" l’impianto per l’esercizio di attività ginniche, di muscolazione, di formazione fisica e di attività motorie per la terza età esercitate a scopo non agonistico e con finalità d’impresa.

La palestra è quindi un luogo attrezzato per praticare sport indoor (cioè al chiuso), sia individuali che di squadra. Le attrezzature presenti sono le più varie, a seconda del tipo di attività a cui la struttura è dedicata. In essa si praticano sport di varia tipologia, o la cultura fisica, o il metodo Pilates, o esercizi di allenamento per il benessere generico di tipo aerobico (ad esempio lo spinning), ecc. Una palestra può essere fornita di attrezzature tipo: tapis-roulant, pesi, bilancieri, cyclettes e altri strumenti.

Tale tipologia non è riconducibile a quella dei cosiddetti impianti sportivi.

Sono esclusi dall’ambito di applicazione della presente normativa:

  • gli impianti ove è svolta attività sportiva senza fini di lucro da parte di società o associazioni sportive dilettantistiche affiliate alle Federazioni Sportive nazionali riconosciute dal CONI o agli Enti di Promozione Sportiva, le quali devono esercitare la loro attività nel rispetto degli statuti e delle norme degli enti cui sono affiliate;
  • gli impianti sportivi scolastici, le aree attrezzate ludico-sportive e gli ambienti inseriti in impianti sportivi utilizzati esclusivamente in funzione dell’attività ivi svolta;
  • i centri e le scuole ove è svolta attività che non ha carattere sportivo o ginnico-ludico di potenziamento fisico e di muscolazione, in particolare i centri di presa di coscienza corporea, di educazione posturale globale, di armonizzazione corporea ed energetica, di yoga, nonché le scuole di danza, esclusivamente in funzione delle attività di danza.
  • Modulistica

    Informazioni

    Chi può presentare l’istanza
    Deve essere presentata dal legale rappresentante, in caso di società, o dal soggetto, persona fisica, titolare della ditta individuale, o da un delegato appositamente designato tramite procura.

    A chi deve essere presentata
    Allo sportello competente per il territorio in cui si svolge l’attività o è situato l’impianto oggetto dell’attività produttiva o di prestazione di servizi.

    Come deve essere presentata
    L’istanza deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica attraverso questo portale.

    I costi per avviare l’istanza sono composti da:

    diritti SUAP (se richiesti)
    diritti di istruttoria dei vari Enti coinvolti (se richiesti)

    Per informazioni riguardo la modalità di pagamento vedere sezione Pagamenti.

    Nel corso del procedimento l’interessato può prendere visione degli atti del procedimento e presentare memorie scritte e documenti. Nei confronti del provvedimento finale è possibile avvalersi delle tutele amministrative e giurisdizionali previste dall’ordinamento vigente.

    Nel caso l’utente sia autenticato è possibile consultare le informazioni dalla sezione La mia scrivania digitale – Istanze presentate e stato di avanzamento.

    Ultima modifica: 5 Ottobre 2021 alle 16:45
    torna all'inizio del contenuto